Metamorfosi

 

Dal punto di vista esoterico la Metamorfosi è un tuffo nella completezza dell’Essere: un riassorbirsi nello splendore illimitato di cui siamo una scintilla. La “goccia” torna all’oceano, contemporaneamente consapevole del suo essere goccia e di essere l’oceano intero.

 

Le personalità, prima imperfette e in divenire, costituiscono ora qualcosa di completo e non si distinguono più dalla totalità interiore (attrattore), tanto da fondersi con essa. La propria esperienza umana giunge all’apice della Coscienza.

 

E’ un processo che può completarsi durante la vita fisica e comporta una radicale trasformazione del corpo, della psiche, delle energie vitali e spirituali.

 

Nelle tradizioni esoteriche viene descritto come il superamento dell’Abisso, l’ordalia della rinuncia del sé per il Sé, il non possedere che l’anima che ci possiede.

 

Non ci sono più scelte, ma la piena consapevolezza. Questa non è una limitazione del libero arbitrio ma, anzi, la sua più altra espressione.

 

La Metamorfosi è un atto tantrico, un concepimento: l’esperienza delle forme, maturata attraverso i cicli vitali delle personalità, “insemina” l’uovo cosmico primordiale o, se vogliamo, la coppa interiore, il Graal.

 

Dall’unione tra la totalità dei significati universali e il Reale immanente, “nasce” o, per meglio dire, si risveglia il Dio interiore (il “Bimbo nell’Uovo”, come definito dalla terminologia ermetica), quella Coscienza dell’Essere ora evoluta e integrata con i significati di questo universo divinizzato.

 


    
    

Cerca nel sito